Caratteristiche

  • Tipologia di percorso:
    Mtb, cross country, e-mtb, gravel
  • Punto di partenza:
    Ponte di Sieve (Borgo San Lorenzo)
  • Lunghezza:
    26 km
  • Tempo di percorrenza: 
    3 h
  • Dislivello:
    1053 m
  • Livello difficoltà:
    Medio
  • A chi è adatto:
    Pedalatori mediamente allenati o dotati di e-bike
  • Come raggiungere il Ponte di Sieve da Bike Store Mugello:
    Partendo dal nostro negozio, dove è possibile noleggiare le bici per questa escursione, potete raggiungere il Ponte di Sieve girando a sinistra e subito dopo a destra. Allo STOP girate nuovamente a destra e troverete il Ponte davanti a voi dopo pochi metri.

 

Scarica il PERCORSO 6 GPX

 

Percorso 6: in bici nei boschi del Mugello fino alla Chiesa di San Cresci

I percorsi da fare in bici nel Mugello sono pressoché infiniti, ma accomunati da una caratteristica unica: la possibilità di attraversare boschi e castagneti tra i più belli della Toscana. Come nel caso di questa escursione in bici che partendo da Borgo San Lorenzo sale lungo la costa del Monte Giovi tra faggi, querce e castagni secolari.

L’itinerario in bici che vi proponiamo si svolge su pista ciclabile, asfalto e strada sterrata nel bosco su un fondo pedalabile in estate, ma decisamente fangoso in inverno, con pendenze in alcuni tratti piuttosto ripide e per questo adatto a pedalatori abituali mediamente allenati o dotati di e-bike.

In bici nei boschi del Mugello

Si parte dal Ponte sulla Sieve all’inizio del paese di Borgo San Lorenzo imboccando la pista ciclabile e si prosegue fino al campo sportivo in località Sagginale. Attraversate il Ponte di Annibale che trovate di fronte a voi e proseguite dritti seguendo l’asfalto fino all’incrocio. Qui girate a destra sulla Strada Provinciale 41, superate la Chiesa di Sagginale (sulla sinistra) e girate alla prima strada a sinistra imboccando Via di Zeti. Seguite la strada e all’incrocio girate nuovamente a sinistra per località Romignano/Madonna della Febbre/Ghetto. Ci troviamo su una strada di campagna piuttosto stretta e decisamente in salita, trafficata dai residenti della zona, ma che necessita ugualmente di attenzione. Questo primo tratto del percorso è impegnativo anche se il panorama, che si apre via via che si guadagna quota, ripaga della fatica fatta.

Continuate seguendo la strada attraverso orti, agglomerati di case e pini dal profumo intenso. A un certo punto la salita allenta leggermente e vi trovate davanti ad un incrocio. Girate a destra e riprendete a salire fino a un nuovo incrocio. Qui girate a sinistra e costeggiate la recinzione in legno che delimita un ampio prato verde dove di frequente è possibile vedere cavalli al pascolo.

Proseguite seguendo la strada che, continuando a salire, abbandona lentamente il fondo sassoso per diventare bosco, ma resta comunque sempre ben visibile. Gradualmente vi ritroverete nel bosco, circondati dal fresco degli alberi.

In questo punto sono presenti numerosi sentieri per cui è necessario fare attenzione per imboccare quello giusto.

Superato un ultimo tratto di salita più impegnativa la strada si addolcisce leggermente. Proseguite e imboccate il primo sentiero sulla destra e poco dopo girate ancora a destra. Dopo qualche centinaio di metri il sentiero arriva ad un incrocio, alla vostra destra potete vedere un poggiolo con una croce in ferro. Proseguite invece a sinistra sbucando dal bosco e costeggiando una recinzione. Seguitela e dopo un breve strappo in salita arriverete ai margini di un castagneto secolare. Approfittatene per godere della maestosità di questi alberi e del loro fascino antico.

Pieve di San Cresci in Valcava nei boschi del Mugello

Lasciate il castagneto imboccando la strada a destra e dopo un’ulteriore breve salita raggiungete l’asfalto in prossimità del cimitero di San Cresci. Seguite l’asfalto e all’incrocio girate a destra per raggiungere dopo pochi metri la Pieve di San Cresci in Valcava, una delle più illustri di tutto il Mugello. Prima di ripartire dedicate un po’ di tempo alla visita della Pieve romanica e godete del bellissimo panorama sulla montagna Toscana che si gode dal piazzale antistante.

Arliano nei boschi del Mugello

L’escursione in bici adesso si sposta su asfalto. Dal piazzale della Chiesa girate a sinistra ripercorrendo un pezzetto della strada appena fatta. Continuate seguendo la strada fino a raggiungere un tabernacolo. Qui proseguite a sinistra continuando sempre a seguire la strada asfaltata che da qui in poi alternerà tratti in salita a lunghe discese perfette per riprendere fiato, tra coltivazioni e pascoli. Al termine di una salita piuttosto lunga e soleggiata che costeggia un pascolo vi troverete ad un incrocio (sulla vostra sinistra c’è una piccola abitazione in pietra). Girate a sinistra e proseguite sempre seguendo la strada asfaltata che dopo un tratto pianeggiante inizierà a scendere in località Cistio per riportarvi sulla Strada Provinciale 41. Una volta sulla strada principale girate a destra e proseguite fino al Ristorante La Casa del Prosciutto in località Ponte a Vicchio. Da qui riparte la pista ciclabile che permette di tornare a Borgo San Lorenzo.

 

Punti di interesse turistico e culturale

Pieve di San Cresci in Valcava

La Pieve, la cui costruzione risale al 1100, sorge su un colle a 405 metri d’altitudine nella parte meridionale della vallata del Mugello, sulla strada che conduce a Monte Giovi. A differenza di altre pievi mugellane, non è collocata su una strada di collegamento tra Firenze e il nord Italia, ma nonostante questo per tutto il medioevo fu un’importante meta di pellegrinaggio. Leggenda vuole, infatti, che all’interno della Chiesa siano conservate le spoglie di San Cresci, che diede il via alla cristianizzazione del Mugello. Nei secoli l’aspetto della Pieve è cambiato in seguito a terremoti e restauri come quelli voluti nel 1703 da Cosimo III e affidati all’architetto Foggini che realizzò anche quelli della Badia di Buonsollazzo a Vaglia.

Agriturismi, alberghi e punti ristoro

Lungo il percorso, nel tratto di asfalto tra Borgo San Lorenzo/Sagginale/Ponte a Vicchio, sono presenti alcuni bar, circoli e ristoranti. Vi consigliamo comunque di verificarne l’eventuale apertura e di attrezzarvi prima della partenza con acqua e qualche spuntino.

Punti ristoro in località Sagginale/Ponte a Vicchio:

  • Alimentari Trattoria Giorgione (Sagginale)
  • Trattoria La Pentolaccia (Sagginale)
  • Circolo Arci Sagginale (Sagginale)
  • Bar Ristorante La Casa del Prosciutto (Ponte a Vicchio)

Lungo il percorso si trovano gli Agriturismi/Alberghi:

  • Villa Romignano (Loc. San Cresci)
  • Villa Campestri Olive Oil Resort (Loc. Campestri)
  • Agriturismo Bonciani (Loc. Cistio)
  • SommaVilla B&B (Loc. Cistio)
  • Poggio a Sieve (Loc. Ponte a Vicchio)